Utility Token

CIVM.Club > Utility Token

FAQ su utility token

Come alcuni di voi sapranno, alcune società e organizzazioni del nostro network hanno lanciato nel corso degli ultimi anni una serie di progetti di rilievo che hanno saputo coniugare l’innovazione imprenditoriale e le opportunità che derivano dalla tokenizzazione, in particolare con la possibilità di creare un insieme di asset digitali che rappresentano dei veri e propri crediti di accesso a servizi aziendali fruibili attraverso piattaforme informatiche.

Si tratta di iniziative di assoluta eccellenza tecnologica e di grande impatto sia nel settore fintech sia in altri settori innovativi. Giusto per fare qualche esempio, spaziamo dall’intelligenza artificiale alla realtà aumenta, dalla gamification al marketing digitale, dalle campagne di fidelizzazione all’internet delle cose, con il monitoraggio di grandezze fisiche in aree estese, come per esempio la misura dell’inquinamento nell’aria, o il livello dei fiumi. E molto altro ancora. Si tratta quindi di progetti di grande impatto, che hanno infatti riscontrato e stanno riscontrando il favore di molti esperti del settore e che sono anche stati oggetto di premi e riconoscimenti, nonché del coinvolgimento di decine di migliaia di persone nella nostra business community.

 

Campagne PROMO su UTILITY TOKEN del BUSINESS NETWORK

Nell’ambito delle operazioni di marketing e comunicazione legate alla distribuzione di tali token di utilità, tra cui rientrano diverse forme quali airdrop gratuiti, contest, quiz, campagne basate su selfie e molto altro ancora, sempre al fine di aumentarne la base di utilizzo, una particolare forma è rappresentata dalle campagne promozionali rivolte ai sostenitori del Club Imprenditori Veneti nel Mondo. Grazie a tali programmi, i sostenitori e simpatizzanti del Club possono avere accesso – in forma gratuita – a una certa quantità di token, che varia a seconda delle iniziative. Particolare attenzione viene riservata ovviamente a chi sostiene il club in forma attiva, in particolare attraverso il proprio impegno, o con donazioni, o contributi associativi.

Dopo aver riscontrato un grande entusiasmo in merito a tale iniziativa, abbiamo preparato una serie di risposte a domande frequenti utili ad approfondire il tema.

 

Cosa sono i token di utilità?

I token di utilità (o utility token) sono una sorta di “gettoni” virtuali creati nella rete blockchain che danno diritto a fruire dei servizi erogati dalle aziende che li emettono, spesso fruibili attraverso apposite piattaforme informatiche. I token di utilità del progetto cui sono legati vengono presentati in modo esaustivo e trasparente in appositi documenti informativi denominati White Paper e nei relativi siti internet.

 

I token di utilità sono prodotti finanziari?

I token di utilità oggetto delle nostre campagne PROMO non sono in ogni caso uno strumento finanziario né una forma di investimento, debt security, o promessa di rendita né uno strumento di pagamento. Ciò viene specificato in modo trasparente in tutte le informazioni pubblicate sia nei relativi siti internet sia nei White Paper.

 

I token sono scambiabili?

I token oggetto delle nostre campagne sono tutti liberamente scambiabili e rivendibili a chiunque, non hanno alcun blocco informatico che ne impedisce il trasferimento.

 

Come si possono scambiare i token?

Di solito i token vengono distribuiti su un wallet di proprietà dell’utente (ad esempio, Metamask), identificato da un indirizzo alfanumerico univoco. Dal wallet dell’utente possono quindi essere trasferiti ad altri wallet tramite il pagamento di una piccola commissione (denominata “gas”) che tipicamente si paga in Ethereum.

In qualche caso l’utente richiede il trasferimento su wallet gestiti da crypto exchange (come ad esempio Venice Swap), in tal caso di volta in volta per il trasferimento dei token si seguono le indicazioni fornite dall’exchange stesso.

 

I token si possono scambiare con altri token?

I token sono scambiabili con tutti gli altri token dell’ecosistema di cui fanno parte, basta contattare le aziende che le hanno emesse che faranno il cambio con un coefficiente fisso così come previsto nei relativi white paper, o direttamente farlo attraverso il crypto exchange di Venice Swap, nella sezione Market nelle accoppiate previste, secondo l’andamento del mercato nel momento, oppure ancora nella sezione peer-to-peer.

 

I token possono essere convertiti in moneta fiat?

Laddove previsto, la monetizzazione dell’utility token può essere effettuata mettendo sul mercato, nell’exchange di riferimento, il token stesso. In quella sede, ad esempio su Venice Swap, l’utente può vendere il token al prezzo che ritiene, o a quello che il mercato, in quel momento, offre, secondo la legge della domanda e dell’offerta. Ciò quindi avverrà secondo le modalità e le tempistiche che il mercato determinerà, oltreché, ovviamente, anche in funzione della pianificazione strategica aziendale che sarà implementata nel tempo.

 

Chi possiede un token è un risparmiatore, o un investitore?

Una persona, imprenditore, o parte interessata, che accede ad un servizio di utility token è un soggetto qualificato, non un risparmiatore né un investitore.

 

Per aderire alle campagne PROMO è obbligatorio fare una donazione?

Non è obbligatorio fare una donazione, o un grant al Club per partecipare alle promozioni in atto, basta semplicemente segnalarne la volontà di partecipazione attraverso un semplice modulo di prenotazione token, nel quale si può anche segnalare una eventuale donazione che si intende fare al Club, che può anche essere pari a zero. Particolare attenzione viene riservata ovviamente a chi sostiene il club in forma attiva, in particolare attraverso il proprio impegno, o con donazioni, o contributi associativi. Una volta registrata la volontà di partecipare alla campagna promo, i token vengono messi a disposizione delle parti interessate secondo un algoritmo semi-casuale che non tiene conto della presenza, o meno, di un’eventuale donazione.

 

Le donazioni al Club vengono effettuate in modo legittimo?

Il Club, in quanto associazione no-profit, vive del sostegno dei propri simpatizzanti e tutte le donazioni in qualsiasi forma avvengano (grant, contributi associativi etc.) vengono registrate e sono concluse in modo legittimo. Il Club deposita regolarmente il proprio bilancio in forma pubblica ed esso registra regolarmente tali operazioni.

 

Come vengono utilizzate le donazioni ricevute dal Club

Tutte i proventi delle donazioni in qualsiasi forma avvengano (grant, contributi associativi etc.) vengono impiegate per la conduzione delle proprie attività sociali. Tra di esse, ad esempio, annoveriamo: la promozione e l’organizzazione di eventi, convegni, occasioni di networking e attività simili, attività di studio, di approfondimento culturale, di informazione, di divulgazione e valorizzazione culturale e socio-economica, attività di promozione sociale quale, ad esempio e a titolo non esaustivo, beneficenza, istruzione, formazione, sport, tutela, promozione e valorizzazione delle cose di interesse artistico e storico, tutela e valorizzazione dell’ambiente, promozione della cultura e dell’arte, tutela dei diritti civili, ricerca scientifica di particolare interesse sociale, attività tipiche di private voluntary organizations e di organizzazioni non governative tese alla diffusione internazionale del proprio scopo sociale, attività di tutela e di divulgazione delle istanze culturali e/o socio-politico-economiche degli individui e delle comunità in particolare su cui ha il proprio focus, come, a titolo di esempio e in forma non esaustiva, il miglioramento dell’ambiente, l’incoraggiamento dell’osservazione dei diritti umani e civili, l’incremento del benessere per gli individui e la popolazione in generale, attività di fund raising e di carattere economico a sostegno della propria azione e dei propri obiettivi sociali, studio ed adozione di tecnologie e di forme di innovazione culturale e/o socio-politico-economica tese al raggiungimento dei propri obiettivi sociali.